War Game

produzione-war-game

Sette bambini. Una cameretta. Un gioco virtuale. Un obiettivo da raggiungere. Nelle quattro mura di casa un divertimento come tanti. Niente è reale. Fino a che le emozioni… Non piu’ bambini ma ragazzi. Non piu’ lontani dalla realtà ma vicini. Non piu’ pigiami da notte ma tute mimetiche.

Le Notti Bianche

produzione-le-notti-bianche

LUI. Il sognatore.
E’ impossibilitato alla quotidiana banalità della vita. LUI sogna, immagina, si interroga sulla vita mentre gli altri invece vivono.

LEI. Nasten’ka.
Aspetta. Vuole scappare dalla vita che la sta schiacciando. LEI non può e non ha il coraggio di farlo da sola.

L’idea di ucciderti

produzione-l-idea-di-ucciderti

Mi sono ispirato a una storia vera. Vera non nella tragedia qui scritta. Ma nei presupposti che avrebbero potuto condurre a quella tragedia. Nella realtà nessuno ha ucciso nessuno. Almeno non fisicamente. E però, fuori da ogni ipocrisia, lo devo ammettere: ascoltando chi …

Se questo è un uomo

produzione-se-questo-e-un-uomo

La nostra realtà quotidiana è fatta di illusioni, immagini preconfezionate, profonde convinzioni, sogni a buon mercato. Viviamo quotidianamente l’illusione dell’identità. Costruiamo carriere, rincorriamo posizioni sociali …

Il Padrone

il-padrone-lcw

L’EBREO, ovvero come difendere tragicomicamente ciò che ci appartiene, o pensiamo ci appartenga. Gianni Clementi dirige questa volta la sua fertile penna verso gli anni ’50, quando il Boom era ancora lontano e la guerra ancora vicina.

Miseria e nobiltà 2.0

produzione-miseria-nobilta

Per questa versione 2.0 partiremo dalla drammaturgia originale di Scarpetta senza farci influenzare dalla versione cinematografica di Totò che essendo una trasposizione si prende delle libertà necessarie al diverso linguaggio scenico a cui è destinata.

Recital

produzione-recital

“Recital” è uno spettacolo nel quale accanto a quelli che considero i miei “cavalli di battaglia” presento alcuni brani inediti. Racconto la mia Sicilia, così come l’ho vissuta e conosciuta; la Sicilia che ho imparato ad amare grazie all’amore che ne avevano e ne hanno i miei genitori.

La cena dei cretini

copertine-produzioni-ghione-la-cena

Un gruppo di ricchi borghesi parigini per divertimento, ogni settimana organizza una cena in cui ognuno di loro invita un “cretino”: il migliore vincerà la serata. Il protagonista Pierre, editore, è bloccato a casa dal colpo della strega e decide di anticipare la conoscenza di Francois Pignon …