• banner-caveman

Caveman, l'uomo delle caverne

caveman

DAL 25 AL 29 MARZO
con Maurizio Colombi
regia Teo Teocoli

Continua il grande successo di "Caveman", l'uomo delle caverne con Maurizio Colombi. Il più famoso spettacolo al mondo sul rapporto di coppia.
Il testo originale, scritto da Rob Becker è frutto di studi di antropologia, preistoria, psicologia, sociologia e mitologia. Il monologo, nato oltreoceano negli States, esportato in 30 paesi nel mondo, è già stato visto da oltre 10 milioni di spettatori. La versione italiana con Maurizio Colombi, nel 2013, si afferma come la migliore interpretazione nel mondo. Milano conta fino ad oggi una cifra da record: 90.000 spettatori in 110 repliche.

L’eterno incontro/scontro tra uomo e donna, le manie, i difetti, i differenti modi di pensare e agire. Un tema vecchio come il mondo. Sei innamorato? Cerchi l'amore della tua vita? Sei stata lasciata? Non capisci il tuo fidanzato? Vuoi passare una serata romantica? Caveman vi farà ridere, vi aiuterà a capirvi e ad essere più felici insieme. Maurizio Colombi, alfiere in Italia dei family show, è maggiormente conosciuto come regista di musical ; basta citare l'ultimo successo "RAPUNZEL" con Lorella Cuccarini (altri lavori: Peter Pan, Heidi, I Gormiti, Christmas Show, We Will Rock You, Divina Commedia, etc..). VAI ALLA SCHEDA

Ben Hur

DAL 8 AL 19 APRILE
con Paolo Triestino, Nicola Pistoia e Elisabetta De Vito

Ritorna Ben Hur, uno degli spettacoli più amati degli ultimi anni, osannato da critica e pubblico, 300 repliche, 160 città raggiunte, oltre 100.000 spettatori, un film accolto con grande favore: ecco i numeri di questo vero e proprio CULT teatrale.

Un perfetto mix di risate, pensieri, emozione e cattiveria, nato dalla penna di Gianni Clementi per la formidabile coppia Triestino-Pistoia (accompagnati dalla talentuosa Elisabetta De Vito, finalista alle maschere del teatro 2011-12 come attrice non protagonista.) e che ha conquistato le platee di tutta Italia.

Lo sfondo è Roma. Roma che accoglie e che respinge, Roma sempre più incattivita eppure capace di generosità inaspettate. Lo "straniero" oggi è sempre più parte di questa città, volenti o nolenti. In Ben Hur ha le vesti di un ingegnere bielorusso (Milan, rigorosamente clandestino), che irrompe con il candore di chi spera in un futuro migliore, e che poi, con la forza di uno tsunami, rivitalizza il grigio percorso di due fratelli, Sergio e Maria, separati e costretti ad una grigia convivenza coatta, in una grigia periferia.

Lui, ex-stuntman in attesa di un risarcimento per un incidente sul set de "Salvate il soldato Ryan", trascina le sue giornate al Colosseo dove, vestendo i panni di un centurione, si presta alle canoniche foto con i turisti. Lei, invece, si impegna in una squallida chat erotica telefonica. Lavora da casa, in vestaglia, ciabattando tra una stanza e l'altra. Con Milan arriveranno un progressivo benessere, energie nuove, una biga e forse un nuovo amore. E poi…il resto lo scoprirete a teatro.

tutti i giorni alle 21.00
Domenica, ore 17.00
Lunedi, riposo

Replica con audiodescrizione per spettatori non vedenti o ipovedenti: 19 aprile